home page




GLI 80 ANNI DI ANDREA CAMILLERI

IL CONVEGNO DI AGRIGENTO

10 settembre 2005

 

Clicca per ingrandire 

La giornata comincia all'alba (!!) sotto i migliori auspici. Con una telefonata del Presidente della Pro Loco di POrto Empedocle Paolo Savatteri al Presidente del CFC.
Estratto della telefonata:
Pres1: "Quando consegnate il regalo a Camilleri?"
Pres2:
"Veramente l'abbiamo già consegnato ieri!"
Pres1:
"MA COME!!??"
Si decide estemporaneamente che... la cerimonia verrà ripetuta ad uso e consumo delle telecamere vigatesi e si comunica all'esterrefatta collaboratrice Valentina che sarà necessario re-impacchettare il tutto e portarselo dietro durante le cerimonie. E poi ditemi che non sembra un film :-D

Si lascia Palermo in direzione Vigàta, sulla statale che collega Palermo ad Agrigento e che almeno nel primo tratto si chiama... Catanese!
In auto accendiamo la radio, perché è sabato e c’è Tutti i colori del giallo.
La trasmissione, guarda caso, inizia con gli auguri al Sommo da parte dei presenti; Luca Crovi e i suoi ospiti (James Sallis, Joe R. Lansdale, Alessandro Bergonzoni e Seba Pezzani) intonano "Happy birthday to Andrea" con accompagnamento di chitarra, live dal Festivaletteratura di Mantova.
Cliccare qui per ascoltare
l'esibizione canora di Crovi & C.

Arriviamo a Vigàta, okkupiamo un appartamento (grazie al Socio empedoclino Francesco per l’ospitalità!) e dopo una breve sosta tecnica ci avviamo alla volta del Museo Archeologico di Agrigento, dove avrà luogo un Convegno Non Convegno alla presenza di intellettuali varii ed eventuali.

La delegazione è composta da Presidente & First Lady, Direttore, Socio Buongustaio, Francesco & Rosamaria, Maddalena & Costantino (in veste di tecnici foto-video ;-)) ).
Catarella manca all'appello (aveva fatto assai ;-) ).
Al Museo si aggiunge alla delegazione Totò con suo figlio.

Il primo impatto è con il banchetto dei souvenir.

Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire

Ci accomodiamo nella bellissima sala Zeus, e dopo poco arriva il Sommo col solito codazzo.

Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire

Il Sommo rilascia l’ennesima intervista…

Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire

… e finalmente il Convegno, moderato dal giornalista Lorenzo Rosso (cronista di Teleacras e La Sicilia), comincia.

Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire

Assenti rispetto al programma annunciato: Saverio Lodato, Donna Elvira, Marcello Sorgi.
Ecco la lista degli interventi, e perle di saggezza varie.
 
1) Saluto del Presidente della Provincia di Agrigento, Vincenzo Fontana (spalleggiato dall’Assessore Provinciale alla Cultura, il biondo empedoclino Lillo Firetto):
"Glielo dico da medico, festeggeremo tantissimi altri compleanni".

2) Nino Borsellino (un po' troppo prolisso… commento ad alta voce del sullodato Presidente Fontana: "Dumani finiemu!"):
"Bufalino era attivissimo, e morì per un incidente".

3) Giovanni De Luna, docente di Storia all’Università di Torino e editorialista de La Stampa.
Cita il libro "Senza titolo" ("Privo di titolo", NdCFC), ma poi si rifà ;-)

Clicca per ingrandire

"A differenza di Borsellino, la mia conoscenza personale con Camilleri risale a un quarto d'ora fa".
"In ogni storico c'è uno scrittore mancato, e un complesso di inferiorità verso gli scrittori: il miglior saggio sulla Resistenza non potrà mai essere al livello dei romanzi di Fenoglio".
"Camilleri fa di più: viene a sfidarci sul nostro terreno, cioè la filologia dei documenti. Un documento è vero o falso? Lui li costruisce verosimili, congruenti, così che acquistano la forza dell'autenticità. Storicizza e approfondisce non rispetto all'epoca, ma all'oggi: i romanzi diventano fonti per la ricerca storica!".
"Montalbano è un poliziotto sessantottino: riscoperta del significato delle regole, dopo il rifiuto".
"Non lo facciamo morire, impariamo ad invecchiare!".

4) Giuseppe Dipasquale, regista teatrale, allievo e poi collaboratore del Sommo (fra l'altro "Il birraio di Preston", "Troppu trafficu pi nenti", ora "La concessione del telefono").

Clicca per ingrandire

5) Salvatore Ferlita, critico letterario de La Repubblica di Palermo.

Clicca per ingrandire

6) Renata Colorni, editor della Mondadori, una dei curatori dei Meridiani.

Clicca per ingrandire

7) Giuseppe "Montalbano" Marci, Università di Cagliari.

Clicca per ingrandire

Lancia l'idea del convegno: anche se ce ne sono già stati, è evidente la necessità di fare il punto della situazione.
Definizione del taxista che lo ha portato ad Agrigento: "E' un uomo popolare, non nel senso di famoso, ma perché si siede al bar con chiunque, ha il gusto di stare con la gente".

CLICCARE QUI PER LEGGERE IL TESTO INTEGRALE DELL’INTERVENTO DEL PROF. MARCI

8) Antonio Franchini, un altro dei curatori dei Meridiani.

9) Salvatore Silvano Nigro (meglio conosciuto come SSN), Scuola Normale di Pisa "e non più Università di Catania!":
"Non so in che veste sono qui".
"Camilleri è uno scrittore ventenne, quel vecchio signore non lo conosco" :-D
(frase a effetto il cui significato “serio” era che Camilleri, come scrittore, si può considerare “giovane”, visto il ritardo con cui è salito alla ribalta, NdCFC)
"Quando legge i risvolti della Memoria  (la collana in cui la Sellerio pubblica i libri del Sommo, NdCFC) mi dice solo "Grazie": non è solo giovane, ma è l'unico scrittore discreto che conosco".

10) Natale Tedesco, Università di Palermo:
"Non leggerò le 6/7 paginette che avevo scritto".

11) Sarah Zappulla Muscarà, Università di Catania:
"21 anni fa, nell'agosto del 1981...".

12) Sommo (in formissima!).

Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire

Ribadisce il concetto della "salma presente", già enunciato al Convegno di Palermo, spacciandolo per originale :-DDD
"Mi chiedono: lei si sente di entrare nella storia? MINNI STAIU FUTTENNU!".
"E' successo un miracolo fra me e i miei lettori: io ho cercato di farmi capire e loro mi hanno capito" :-)))

Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire

CLICCARE QUI PER LEGGERE IL TESTO INTEGRALE DELL’INTERVENTO DI ANDREA CAMILLERI

Passiamo alle classifiche (la mia passione) del Convegno.
Ottimi e a pari merito gli interventi del Prof De Luna e del Prof Marci. Quest'ultimo è stato simpatico e appassionato, veramente notevole.
"A cent'annos. Saludi e trigu".
Molto colto e ingiustamente criticato dagli invidiosi ;-)) l'intervento di Salvatore Ferlita (il più bellos della giornatas) che finalmente ho conosciuto di persona. Ci tenevo tantissimo e ne sono felice.
SSN... la vera rivelazione; dico solo che durante il suo intervento il Sommo quasi lacrimava dal ridere!

Clicca per ingrandire

Comunque, tra alterne vicende -e dopo l’ennesima intervista al Sommo, che anche se stanchissimo non si risparmiava- il Convegno Non Convegno finisce.

E il Direttivo ne approfitta per abbordare Giuseppe Dipasquale e il Prof Marci ;-)

Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire

Ci ri-dirigiamo verso Vigàta, non senza prima aver goduto della vista della Valle dei Templi illuminata.
Ennesima telefonata del Presidente della Pro Loco di Vigàta al Presidente del CFC. La finta consegna del regalo sta diventando un incubo!! :-D

(Il testo è stato elaborato a partire dal reportage di Maddalena nella Mailing List del Camilleri Fans Club)

Foto: Costantino, u Diretturi, Maddalena, u Presidenti, Sandra, Totò Cani

Musica: Luca Crovi & Friends

<< PAGINA PRECEDENTE | PAGINA SUCCESSIVA >>

 


 
Last modifiedWednesday, July, 13, 2011