home page





Nel segno di Andrea Camilleri

Dalla narrazione psicologica alla psicopatologia



Autore Giuseppe Fabiano
Prezzo € 19,00
Pagine 150
Data di pubblicazione Gennaio 2017
Editore Franco Angeli
Collana Serie di psicologia
e-book € 13,00 (PDF per PC, Mac, Tablet )


Il volume sottolinea la forza del pensiero narrativo come componente essenziale della vita e dell’evoluzione dell’uomo, valorizzandone l’importanza anche nella professione psicologica. Soffermandosi sulle opere di Andrea Camilleri mostra come il commissario Montalbano, l’agente Catarella o altri personaggi di Camilleri disegnino percorsi di vita dove traumi, emozioni, espressioni psicopatologiche e capacità resilienziali si attualizzano, sostituendo lo “spazio” della teoria con il “respiro” della realtà.

Cliccare qui per leggere l'anteprima

Il libro si propone all'attenzione di un pubblico vasto e variegato: dallo psicologo in formazione al professionista e operatore della Salute Mentale e della relazione d'aiuto in generale, dal lettore appassionato all'ammiratore di Andrea Camilleri.
L'autore, nella prima parte del libro, con un linguaggio chiaro e comprensibile, definisce concetti e termini psicologici di base, ne amplia di conosciuti e ne aggiunge di originali, quindi concentra la sua attenzione sulla forza del pensiero narrativo.
L'analisi di questa straordinaria e necessaria abilità intellettiva consente di evidenziarne il ruolo essenziale nella vita e nell'evoluzione dell'essere umano, valorizzandone l'importanza anche nella professione psicologica.
La seconda e la terza parte del testo sviluppano una particolare attenzione alle opere di Andrea Camilleri e l'analisi attenta di alcune di esse e dei personaggi proposti porta il lettore al passaggio qualitativo dalla narrazione psicologica allo sviluppo di particolari quadri psicopatologici. Una lettura originale, quindi, delle opere dello scrittore siciliano che riporta il senso di umanità e originalità che si nasconde dietro la vita e la sofferenza reale, contrastando l'asetticità e rigidità di quadri psicopatologici per come spesso descritti nei manuali di settore.
È così che personaggi quali il commissario Montalbano, l'agente Catarella o storie riportate ne Il casellante, L'età del dubbio, La presa di Macallè disegnano percorsi di vita dove traumi, emozioni, espressioni psicopatologiche e capacità di resilienza si attualizzano, sostituendo lo "spazio" della teoria con il "respiro" della realtà.

Giuseppe Fabiano, psicologo psicoterapeuta, è direttore di una Unità Operativa Complessa Centro Salute Mentale dell'ASL Roma 6. Professore a contratto di Metodologia clinica II (Università "G. Marconi", Roma), Psicologia Generale e Psicologia Clinica (Università "Sapienza" e Tor Vergata), è autore di numerosi articoli scientifici. È componente del gruppo di studio degli psicologi afferente al Coordinamento Regionale Trapianti Lazio e del Comitato scientifico della SIAMEG. Giornalista pubblicista dal 1989 ha collaborato con quotidiani e periodici di rilevanza nazionale. Autore del romanzo Il caso e la clessidra (Sovera, 2006) e del racconto breve Un limoncello, un arancino un po' di sabbia dedicato ad Andrea Camilleri e premiato al concorso nazionale "Casentino" (2009).


Indice
Accursio Gennaro, Presentazione
Parte I
Introduzione
Raccontare e raccontarsi
(La narrazione: necessità, desiderio, opportunità; L'attaccamento; Base sicura e modelli operativi interni; La narrazione relazionale)
La comunicazione
(Similitudini e metafore; Comunicazione ed emozioni)
La mappa personale
Il trauma, il vissuto soggettivo, i luoghi irrisolti
(Trauma: definizioni ed elementi costitutivi; Il vissuto soggettivo)
Il colloquio psicologico e l'approccio bio-psico-sociale
(L'alleanza psicodiagnostica)
La narrazione psicologica e il romanzo personale
(Caratteristiche dei testi narrativi; Il pensiero di Jerome Bruner; Il processo narrativo; Un particolare tipo di pensiero narrativo: il pensiero narrativo programmatorio; Il dialogo interno; Il conflitto e la dissonanza cognitiva)
Parte II
Il pianeta narrativo Andrea Camilleri
(Introduzione; Andrea Camilleri: dal romanzo alla narrazione psicologica; Un romanzo particolare: il poliziesco; Andrea Camilleri: brevissime note biografiche)
Il commissario Montalbano
(Caratteristiche del personaggio; La squadra di Montalbano; Livia; Montalbano e il proprio ciclo di vita)
Analisi di romanzi
(L'età del dubbio; La danza del gabbiano; Il sorriso di Angelica)
Parte III
Non solo Montalbano
(Premessa; La presa di Macallè; Primo contesto (fascismo e religione); Secondo contesto (familiare); Terzo contesto (ambientale); Prodromi psicopatologici; Conclusioni)
Il casellante
(Trama; Il trauma; La reazione al trauma: il congelamento emotivo; La perdita e il senso del lutto; La costruzione del delirio; La condivisione del delirio e l'empatia; Il senso dell'inutilità e la mancanza di una proiezione futura ovvero quando il delirio non protegge dall'angoscia depressiva; La conversione psicosomatica e la resilienza)
Ringraziamenti
Bibliografia.



Last modified Monday, January, 16, 2017