home page





La stagione della caccia

C’era una volta Vigàta

Telefilm tratto dal romanzo La stagione della caccia

Regia Roan Johnson
Data In lavorazione (fine delle riprese 7 dicembre 2018).
In onda su Rai Uno nel 2019 (da confermare).
Produzione Palomar in collaborazione con Rai Fiction
Interprete Francesco Scianna


Ciak a Scicli e Marzamemi nel segno di Andrea Camilleri
Pachino. Dalle parole di Andrea Camilleri allo splendore di Scicli e Marzamemi. I personaggi ideati dal celebre «papà» del commissario Montalbano per «La stagione della caccia», un libro che nacque da una battuta dell'inchiesta sulle condizioni sociali ed economiche della Sicilia (1875-1876) prenderanno vita tra le province di Ragusa e Siracusa per un film per la televisione che andrà in onda su Raiuno e avrà come protagonista l'attore palermitano Francesco Scianna. Le riprese per la pellicola prodotta da Palomar e diretta da Roan Johnson sono iniziate pochi giorni fa a Scicli. Per il primo ciak la produzione ha scelto la prestigiosa location di palazzo Mormino-Màssari che si affaccia su piazza Italia a Scicli. Gli interni del palazzo nobiliare con i suoi stucchi dorati in stanze dai parati colorati, identificativi dell'uso che all'epoca se ne faceva, non sono nuovi per la casa di produzione romana. È stato qui, infatti, che nel 1999 sono state girate alcune scene della serie televisiva del commissario Montalbano. La troupe è attesa nuovamente a Scicli la prossima settimana dove girerà all'interno dell'antica farmacia Cartia in via Francesco Mormino Penna, al palazzo Busacca in via Nazionale ed al cimitero cittadino. Le riprese si concluderanno il prossimo 7 dicembre, nel giorno di vigilia della festa dell'Immacolata. Insieme al centro del ragusano, la produzione del film tv ha scelto anche il borgo marinaro di Marzamemi, nella zona sud della provincia di Siracusa, come set per girare alcune scene. Marzamemi, e le sue bellezze, tornano così protagonisti di una produzione televisiva. «Il nostro splendido borgo - ha dichiarato il sindaco di Pachino, Roberto Bruno - continua ad essere set di film, serie e spot di marchi prestigiosi. Un interesse da parte delle case di produzione che si sta mutando, e i numeri ci stanno dando ragione, in un aumento vertiginoso del flusso turistico, poiché adesso Marzamemi è conosciuto e pubblicizzato in tutto il mondo». Le riprese del film a Marzamemi sono state realizzate nel piazzale della Balata, trasformata per l'occasione in una piazza della fine dell'Ottocento, e nel centro storico della Borgata. La pellicola, che sarà messa in onda su Raiuno, è tratta dal romanzo pubblicato nel 1992 nei «Quaderni della Biblioteca siciliana di storia e letteratura» ed edito da Sellerio. «La stagione della caccia» racconta di un farmacista che arriva a Vigata e di una serie di morti che si verificano di lì a poco, alcune delle quali vedono nei panni del killer proprio il farmacista, Alfonso La Matina, o meglio «Fofò».
Gaspare Urso (Giornale di Sicilia, 10.11.2018)


“La stagione della caccia”, a Marzamemi le riprese del film tratto dal romanzo di Andrea Camilleri



Ciak a Marzamemi. Oggi nel borgo marinaro giornata di riprese del film in costume “La stagione della caccia”, diretto da Roan Johnson, con protagonista Francesco Scianna. Prodotto da Palomar per Rai 1, il film è tratto dall’omonimo romanzo di Andrea Camilleri.
«Il nostro splendido borgo – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno – continua ad essere set di film, serie e spot di marchi prestigiosi. Un interesse da parte delle case di produzione che si sta mutando, e i numeri ci stanno dando ragione, in un aumento vertiginoso del flusso turistico, poiché adesso Marzamemi è conosciuto e pubblicizzato in tutto il mondo».
Il film trae origine dal romanzo del 1992 dello scrittore siciliano Andrea Camilleri. L’autore delle storie del commissario Montalbano si ispirò a un battuta dell’inchiesta sulle condizioni sociali ed economiche della Sicilia (1875-1876). La location scelta dalla produzione comprende piazzale Balata e il porticciolo del centro storico della borgata.
(Siracusa Times, 9.11.2018)


"La stagione della caccia", a Scicli le riprese del film tratto dal romanzo di Andrea Camilleri



Primo ciak a Scicli per le riprese nel film in costume "La stagione della caccia", prodotto da Palomar per Rai Uno e tratto dall'omonimo romanzo di Andrea Camilleri pubblicato da Sellerio.
La prima location è palazzo Mormino-Màssari, in piazza Italia. Attore protagonista del film è Francesco Scianna, mentre, il regista è l'inglese Roan Johnson.
Il film trae origine dal romanzo del 1992: Camilleri si ispirò a un battuta dell'inchiesta sulle condizioni sociali ed economiche della Sicilia (1875-1876). All'interrogante, che chiedeva se si fossero verificati fatti di sangue, veniva risposto: 'No. Fatta eccezione del farmacista che per amore ha ammazzato sette persone'. Come a dire: non è successo nient'altro che un sogno. Il sogno che questo libro viene a raccontare.
(Giornale di Sicilia, 6.11.2018)


Si gira la Stagione della Caccia, ispirato a Camilleri



Ragusa - E' "La Stagione della Caccia" il nuovo film storico che sarà girato in provincia di Ragusa fra il prossimo mese di novembre e i primi di dicembre. La pellicola, prodotta da Palomar, è ispirata all'omonimo romanzo di Andrea Camilleri. Ed è già iniziato il casting di figurazioni speciali e comparse. Si gira a Ragusa, Scicli e negli iblei.
Andrà in onda su Rai Uno nel 2019.
(RagusaNews, 24.10.2018)



Last modified Sunday, November, 11, 2018