home page

Montalbano's colleagues: investigators and investigations in Italian detective fiction

29 aprile - 2 maggio 2004 Ottawa



Si terrÓ dal 29 aprile al 2 maggio 2004 ad Ottawa (Canada) l'annuale convegno dell'American Association for Italian Studies. Jana Vizmuller-Zocco ha proposto una sessione intitolata The Montalbano's colleagues: investigators and investigations in Italian detective fiction, che avrÓ luogo sabato 1 maggio 2004 con questo programma:

1. Il poliziesco sardo: tra testo e contesto, storia di un giallo regionale e universale, Margherita Marras.

2. Storia e storie, Luciano Marrocu.

3. Bustianu: l'investigatore-poeta di tre delitti sardi, Giuliana Pias.

4. Narratore-accademico e narratore-romanziere, Giulio Angioni.

A seguire, una tavola rotonda sui giallisti sardi dal titolo L'isola dei delitti: L'enigma sardo tra insularitÓ e universalitÓ, con la partecipazione di diversi scrittori: Giulio Angioni (L'oro di Fraus), Luciano Marrocu (DebrÓ Liban˛s), Flavio Soriga (Neropioggia). Nella stessa giornata, Jana Vizmuller-Zocco parteciperÓ anche alla sessione su Vincenzo Consolo con un lavoro dal titolo Consolo e Camilleri.

Montalbano, detective italiano da emulare

Ottawa -"Montalbano's colleagues: investigators and investigations in Italian detective fiction". E' questo il titolo del convegno, iniziato ieri e fino al 2 maggio prossimo, organizzato dall'American Association for Italian Studies, ad Ottawa. La sessione di studio, che vuole porre l'attenzione sulle pratiche investigative usate dai detective nella recente fiction di indagine italiana, Ŕ stata voluta e organizzata da Jana Vizmuller-Zocco docente italo ceca di Lingua e Linguistica italiana alla York University di Toronto. Un percorso tra le pieghe "del miglior esempio di circuito drammaturgico virtuoso degli ultimi tempi", come Ŕ stato definito il prodotto. La trasposizione televisiva dei romanzi dello scrittore sicialiano Andrea Camilleri, avviata nel 1998, ha avuto un successo clamoroso sulla tv italiana, tanto da diventare un vero caso televisivo, uno dei migliori prodotti della fiction europea degli ultimi anni, che ha fornito un esempio di tecnica investigativa fortemente legata al territorio e alle radici etnico-linguistiche del personaggio, il famoso Commissario Salvo Montalbano. La Zocco ne ha studiato il caso in varie sessioni e conferenze organizzate sul tema, con particolare riguardo alla lingua: "Il dialetto nei romanzi di Andrea Camilleri", "Gli intrecci delle lingue ne 'L'odore della notte' di Andrea Camilleri", "Sicily and Sicilians in Andrea Camilleri's novels ", presentazione del detective di Camilleri e le novelle storiche con uno sguardo generale alla letteratura contemporanea scritta dagli autori di origine siciliana. La Zocco Ŕ nata a Bratislava in Cecoslovacchia e si Ŕ avvicinata all'Italia e all'italiano perfezionandolo nei quartieri italiani dove la sua famiglia and˛ ad abitare appena arrivata a Toronto, educandolo attraverso gli studi alla Toronto University, i corsi di perfezionamento e i frequenti soggiorni in Italia. Lo pratica ogni giorno in famiglia: con il marito, Orazio Zocco siciliano, e con la loro figlia, Josie, oltre che con i colleghi e i tanti amici italiani.

News Italia Press, 30.4.2004