home page





Rosalie Montmasson



 

Da un'idea di Andrea Camilleri e Annalisa Gariglio

Testo di Andrea Camilleri, Annalisa Gariglio, Laura Pacelli

Traduzione orale a cura di Emma Dante

Reading con Emma Dante e Serena Barone

Musiche e canto dal vivo Serena Ganci

Auditorium Parco della Musica - Roma
14 marzo 2017


La Produzione cerca volontari con camicia rossa per il finale del racconto
Venite, dateci una mano per rendere omaggio ad una grande donna che ha partecipato alla spedizione dei Mille
Quando: martedì 14 marzo 2017, presentarsi improrogabilmente alle ore 17:30
Dove: Auditorium Parco della Musica (Roma), Sala Sinopoli
READING ORE 21:00
Requisiti: cerchiamo volontari mai iscritti all’Enpals - la camicia va indossata sotto a una felpa/maglia/giacca.
Come: scrivi una mail con i tuoi dati (nome cognome, telefono, età) a
promozione@musicaperroma.it e sarai ricontattato



Chi non conosce la famosa spedizione dei Mille? Un’affascinante avventura, non priva di pericoli, cui Rosalie Montmasson, unica donna, prende parte imbarcandosi di nascosto sul vapore Piemonte. Francesco Crispi, il Generale Garibaldi, Giuseppe Mazzini: nomi noti alla grande storia ma pochissimi conoscono invece il nome e la storia vera di Rosalie Montmasson, seconda delle tre mogli di Crispi. Grazie al suo coraggio, passione, dedizione e spirito di abnegazione la savoiarda aderisce alla grande causa patriota divenendo una cospiratrice. Fondamentale il suo ruolo di emissario per la creazione dell’Italia così come oggi la conosciamo.

“La notte fra l’1 e il 2 novembre di un anno fa mi è apparso in sogno un personaggio straordinario. Un incontro importante accaduto fra il tempo sospeso del ricordo e la creazione della memoria. Una donna che non conoscevo mi ha raccontato la sua storia. Non l’ho più incontrata nei sogni ma è rimasta nei miei pensieri. Mi ha fatto un regalo, ha scelto me per depositare la sua storia. Ed io voglio ricambiare: voglio che tutti conoscano fino in fondo la vera storia di Rosalia Montmasson e voglio mettere io l’ultimo tassello. Così sono andata al cimitero, ho letto la sua lapide e non ho portato fiori.
Protagoniste le parole di Andrea Camilleri che ha scelto me per raccontare al pubblico la straordinaria vita di questa donna. Oggi pochi la conoscono; domani mi auguro che, grazie alla preziosa narrazione di cui sono voce, tutti potranno amare ed apprezzare.”

Emma Dante


 




Last modified Tuesday, March, 14, 2017