home page




 
 

Queste notizie sono, in genere, tratte da organi di stampa, siti Internet e pubblicazioni varie.
Qualora non diversamente indicato (esplicitamente o tramite un link), si tratta di nostre informazioni "di prima mano", disponibili liberamente a chiunque volesse utilizzarle.
In caso di utilizzo, ci farebbe piacere che fosse indicata la fonte!

 

 

RASSEGNA STAMPA

 

 

 

Catarella è in ferie!
Le News e la Rassegna Stampa per un po' non saranno aggiornate con tempestività... domandiamo pirdonanza!

Il Teatro comunale di Santa Fiora dal 14 agosto 2017 ha un nome: Andrea Camilleri. Con una cerimonia semplice e riservata alla presenza dello scrittore e concittadino Andrea Camilleri è stata scoperta la targa che rende evidente la volontà dell’amministrazione comunale. Insieme a Camilleri era presente Federico Balocchi, sindaco di Santa Fiora, Isabella Dessalvi, assessore al turismo, Luciano Luciani, consigliere con delega alla cultura, e i familiari dello scrittore.
“Finalmente si è realizzato il mio sogno – commenta Andrea Camilleri – per tutta la vita ho sognato di avere un teatro e ora ne ho uno intestato a me. La mia commozione, la mia gratitudine per i miei concittadini per il sindaco e il consiglio comunale è profonda e durerà finché io durerò.”
“Il Teatro comunale – ha detto Balocchi – è un patrimonio culturale vivo di Santa Fiora ed è proprio per sottolineare la volontà di renderlo sempre di più un centro dove ruotino e abbiano spazio le idee di artisti, che abbiamo voluto dedicarlo a una persona come Camilleri. Siamo molto fortunati ad averlo come concittadino, così rimarrà per sempre con noi. La nostra scelta vuole essere un’indicazione di un modello di intellettuale, un invito e un esempio, un gesto di affetto.”
(gonews, 17.8.2017)

Topolino e la giara di Cariddi, la terza indagine del commissario Topalbano, sarà in edicola dal 30 agosto 2017 col numero 3223 di Topolino. La storia è sceneggiata da Francesco Artibani e disegnata da Paolo Mottura.

Nel segno di Andrea Camilleri

Giovedì 31 agosto 2017 alle 17:30, ad Anzio (Villa di Nerone), Giuseppe Fabiano presenta il suo saggio Nel segno di Andrea Camilleri. Dalla narrazione psicologica alla psicopatologia (Franco Angeli).

Il colore del sole

Venerdì 8 settembre 2017 alle 21:00 andrà in scena al Teatro Pergolesi di Jesi (AN) Il colore del sole, opera liberamente tratta dal romanzo di Andrea Camilleri.
L’Opera, in prima rappresentazione assoluta nell’ambito del Festival Pergolesi Spontini, sarà introdotta da una videointervista ad Andrea Camilleri di Ugo Gregoretti.
Musica di Lucio Gregoretti, direttore Gabriele Bonolis, regia Cristian Taraborrelli.
L'Opera è coprodotta dal Teatro Comunale "Luciano Pavarotti" di Modena, dove andrà in scena il 27 e 29 ottobre 2017.

Il Camilleri Fans Club ha festeggiato i 20 anni dalla fondazione con un Raduno Mondiale che si è tenuto a Palermo il 10 giugno 2017.
In occasione del Festival Una marina di libri si è svolto un incontro a cui hanno partecipato Giovanni Caprara, Giuseppe Marci, Santo Piazzese, Gaetano Savatteri e Pau Vidal.
Ringraziamo per il supporto e la collaborazione: Sellerio Editore, Navarra Editore, B&B I Fiori di Olga, Osteria Ballarò.

 

IN LIBRERIA E IN EDICOLA

 

La rete di protezione

È in libreria il nuovo romanzo del Commissario Montalbano, La rete di protezione (Sellerio).
L'incipit è stato pubblicato sul Giornale di Sicilia del 26.5.2017.
Andrea Camilleri parla del libro e del futuro di Montalbano in un'intervista a TG1 TV7 del 2.6.2017 (anticipata dal TG1 del 1.6.2017) e sul sito Sellerio rispondendo alle domande dei lettori.

Quaderni camilleriani 1   Quaderni camilleriani 2   Quaderni camilleriani 3

Sono disponibili sul sito dell'Università di Cagliari i Quaderni camilleriani (Volume 1, Volume 2, Volume 3), che propongono principalmente contenuti delle varie edizioni del Seminario sull’opera di Andrea Camilleri ideato e curato dal prof. Giuseppe Marci.

CamillerINDEX

I Quaderni camilleriani sono stati presentati ad Andrea Camilleri dal prof. Marci e dalla professoressa Maria Elena Ruggerini, che hanno illustrato anche il progetto del sito CamillerINDEX, col quale si intende contribuire allo studio della vasta Opera camilleriana, proponendo un indice dei nomi, dei toponimi, delle cose notevoli, delle parole e delle espressioni presenti nei libri di Camilleri. Un progetto ampio che sarà realizzato nel tempo, anche con l’apporto di quanti visiteranno il sito e potranno dare il loro contributo.

Guida ai Sapori e ai Piaceri della Sicilia

È in edicola e in libreria la Guida ai Sapori e ai Piaceri della Sicilia de La Repubblica.
Quest'anno, la Guida ha come testimonial d'eccezione Andrea Camilleri, che in una lunga intervista inedita a Francesco De Filippo (in parte anticipata su La Repubblica del 14.7.2017) ci conduce in un itinerario intimo e personale attraverso i suoi ricordi legati alla Sicilia: la scuola elementare di Porto Empedocle, dove le chiacchierate con i compagni di classe diventeranno materiale fertile per le vicende dell'immaginaria Vigàta dei suoi romanzi, i pranzi in famiglia tra prelibatezze e gli odori mai dimenticati, il rapporto speciale con San Calogero, le mille contraddizioni della "sicilianità", le nottate di pesca con il padre alla luce della lampara o il profumo della campagna che si risveglia, all'alba di una battuta di caccia.

Molti fuochi ardono sotto il suolo

È in libreria, con un ricordo di Andrea Camilleri, la raccolta di scritti di Marcello Carapezza Molti fuochi ardono sotto il suolo (Sellerio).

La congiura dei loquaci

È in libreria, con una Nota di Andrea Camilleri, la riedizione del primo romanzo di Gaetano Savatteri, La congiura dei loquaci (Sellerio).
«Ci sono pagine, in questo libretto, narrativamente di alto livello» ha scritto Andrea Camilleri. «Desidero segnalare almeno due momenti di forte intensità narrativa che rivelano in Savatteri un “raccontatore” di razza. Le pagine dedicate all’affannosa corsa dell’obeso Papandrè verso il Circolo di Mutuo Soccorso sfiorano quasi il pezzo di bravura. Altro discorso per il capitolo dedicato all’incontro casuale al circolo tra il tenente Adano e un giovane impiegato al Consorzio agrario che si chiama Nanà, che legge Shakespeare ed è facilissimamente identificabile in Leonardo Sciascia. L’incontro tra il tenente Adano (portavoce in un certo senso di Savatteri) e il giovane Sciascia è un momento alto del romanzo, è una sorta di confronto a distanza nel tempo tra due generazioni diverse. [...] E quindi questo romanzo finisce coll’affrontare un tema che è stato il rovello di Sciascia». La giustizia.

Non c'è più la Sicilia di una volta

È in libreria Non c'è più la Sicilia di una volta (Laterza), il nuovo saggio di Gaetano Savatteri.
Nel volume sono più volte citati Andrea Camilleri e il Camilleri Fans Club.

La mossa del cavallo

È in libreria la riedizione de La mossa del cavallo (Sellerio), con una Nota inedita dell’Autore.
Leggi l'intervista sul romanzo tratta da Tutto Camilleri di Gianni Bonina

Nel segno di Andrea Camilleri

È in libreria il saggio di Giuseppe Fabiano Nel segno di Andrea Camilleri. Dalla narrazione psicologica alla psicopatologia (Franco Angeli).
Il volume sottolinea la forza del pensiero narrativo come componente essenziale della vita e dell’evoluzione dell’uomo, valorizzandone l’importanza anche nella professione psicologica. Soffermandosi sulle opere di Andrea Camilleri mostra come il commissario Montalbano, l’agente Catarella o altri personaggi di Camilleri disegnino percorsi di vita dove traumi, emozioni, espressioni psicopatologiche e capacità resilienziali si attualizzano, sostituendo lo “spazio” della teoria con il “respiro” della realtà.

Fra i romanzi del commissario Montalbano che Andrea Camilleri ha già consegnato alla Sellerio c'è Riccardino, l'ultimo della serie, che per espresso volere dell'Autore sarà pubblicato... postumo!

È online l’intera raccolta 1925-1995 del Radiocorriere Tv, con tutti i numeri della rivista scaricabili in pdf.
Ricordiamo che dal marzo 1959 al gennaio 1970 Andrea Camilleri ha pubblicato sul Radiocorriere Tv un migliaio di articoli.

Sarà in libreria il 31 agosto 2017 Pulvis et umbra (Sellerio), il nuovo romanzo del vicequestore Rocco Schiavone di Antonio Manzini.
Di Manzini è in libreria anche La giostra dei criceti (Sellerio), riedizione del suo secondo romanzo, precedente alla serie di Schiavone.

È in libreria Elvis & il Colonnello (Il Palindromo), il nuovo romanzo di Piergiorgio Di Cara, con prefazione di Claudio "Greg" Gregori.

È in libreria Soldatini ribelli (Leima), romanzo di esordio di Maurizio Agnello, con la prefazione di Piergiorgio Di Cara.

È in libreria Angelica e le comete (Sellerio), il nuovo romanzo di Fabio Stassi.
Di Stassi, in coppia con Federico Appel, è in libreria anche la graphic novel per ragazzi La leggenda di Zumbí l'immortale (Sinnos).

È in libreria Del dirsi addio (Einaudi),  il nuovo noir di Marcello Fois.

È in libreria Prendiluna (Feltrinelli), il nuovo romanzo di Stefano Benni.

È in libreria Mar'ja Ivànovna Petrova (Carabba), il nuovo romanzo di Stelvio Mestrovich.

È in libreria Una famiglia diabolica (Newton Compton), il nuovo giallo di Salvo Toscano.

È in libreria Viaggiare in giallo (Sellerio), la nuova raccolta con racconti di Alicia Giménez-Bartlett, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Francesco Recami, Alessandro Robecchi e Gaetano Savatteri.

È in libreria La lista (Rizzoli), il nuovo libro di Lirio Abbate.
Cliccare qui per un'anticipazione.

È in libreria Le mani su Parigi (Sellerio), il nuovo noir di Dominique Manotti.

È in libreria Commedia nera n. 1 (Sellerio), il nuovo romanzo di Francesco Recami.

È in libreria Acido fenico (Einaudi), romanzo a fumetti di Giancarlo De Cataldo, Steve della Casa e Giordano Saviotti, tratto dall'omonimo testo teatrale di De Cataldo.

È in libreria Intrigo italiano (Einaudi), il nuovo romanzo di Carlo Lucarelli che vede il ritorno del commissario De Luca.
«Ho un'idea, finalmente, sul peccato originale di De Luca», sussurra Carlo Lucarelli che prima di raccontare il nuovo libro ci spiega il prossimo, cominciato proprio in questi giorni. E sì, ci svela pure il famoso peccato originale di De Luca che col cavolo vi diremo. «Nel prossimo romanzo ci sarà ancora lui, De Luca, che attraversa la Bologna del 1943 con una valigia in mano, Mussolini è appena caduto ma il commissario pensa ad altro, pensa appunto alla valigia e al suo contenuto: la testa di un uomo decapitato». (La Repubblica, 18.1.2017)

È in libreria Torto marcio (Sellerio), il nuovo romanzo di Alessandro Robecchi.

Palermo dietro i vetri

È in libreria Palermo dietro i vetri (Torri del Vento), un'antologia di 28 brevissimi racconti scritti da autori palermitani (di nascita o adozione) che sono stati coinvolti dal curatore Paolo Siena in un progetto non solo letterario.
Tutti gli autori hanno rinunciato a percepire qualsiasi compenso derivante dalla proprietà delle loro opere e hanno deciso, con l'editore, che gli eventuali profitti verranno devoluti agli ambulatori cittadini (Asp 6 - Ospedale V. Cervello) dedicati alla diagnosi e al trattamento dei disturbi dello spettro autistico, per l'acquisto di supporti didattici e ludici.
Fra gli autori coinvolti Evelina Santangelo, Gian Mauro Costa, Valentina Gebbia, Nino Vetri, Davide Enia, Piergiorgio Di Cara, Davide Camarrone, Gaetano Basile, Salvo Toscano, Domenico Conoscenti, Eleonora Lombardo, Santo Piazzese, Gaetano Savatteri.

È in libreria la nuova edizione accresciuta di Curarsi con i libri. Rimedi letterari per ogni malanno (Sellerio) di Ella Berthoud e Susan Elderkin, a cura di Fabio Stassi.

È in libreria L'angelo (Mondadori), il nuovo thriller di Sandrone Dazieri.

È in libreria Letture ricreative. Traiettorie e costellazioni letterarie (Il Palindromo), il nuovo libro di Salvatore Ferlita. Un libro di letture e riletture, per un viaggio a zonzo nella storia della letteratura.

È in libreria Carne mia (Sellerio), il nuovo romanzo di Roberto Alajmo.

Cambio di protagonista per Gian Mauro Costa: nel prossimo poliziesco dello scrittore palermitano, che uscirà nel 2017 per Sellerio, ci sarà una giovane poliziotta palermitana al centro della narrazione, alle prese con un'indagine più grossa di lei. (La Repubblica (ed. di Palermo), 4.1.2017)

Santo Piazzese sta lavorando al suo nuovo romanzo, che avrà come protagonista il commissario Spotorno e il cui titolo provvisorio è La guerra di Totò Ivanovic (Sellerio). L'indagine è cronologicamente anteriore a quella narrata ne Il soffio della valanga (Sellerio), ed è legata alla vicenda degli italiani che, alla fine della campagna di Russia della Seconda Guerra Mondiale, scelsero di fingersi dispersi rifacendosi una vita in Unione Sovietica.
(17.11.2007)
«Al mio quarto romanzo ho lavorato per un periodo di tempo con una certa speditezza, arrivando a un terzo della sua estensione finale. Sono stato però costretto a sospendere per sopraggiunti motivi non letterari, che mi hanno tenuto distante dalla scrittura. Ora però dovrei essere in grado di riprenderne la stesura. Il protagonista sarà uno Spotorno più giovane, che ha un bambino e la moglie Amalia è incinta del secondo figlio. La storia che racconto si svolge tra Palermo e un paese del comprensorio di Piana degli Albanesi. A mettere in moto l'azione sarà una missione di Spotorno in Bielorussia. A darmi lo spunto è stato un fatto di cronaca. Non azzardo previsioni su quando scriverò la parola fine: posso solo dire che mi rimetterò subito all'opera».
(Santo Piazzese, da un'intervista a La Repubblica (ed. di Palermo), 10.11.2011)
«Sto lavorando a due romanzi, uno con il mio primo protagonista La Marca, l'altro con il commissario Spotorno, protagonista de "Il soffio della valanga". Ma preferisco non fare previsioni né sui tempi né su quale dei due uscirà per primo».
(Santo Piazzese, da un'intervista a Sicily Mag, 24.3.2017)

Roberto Alajmo tornerà in libreria con Riassunto delle puntate precedenti (Palumbo). Una sorta di antologia per studenti ai quali lo scrittore prova a spiegare cosa si sono persi, per ragioni anagrafiche, negli ultimi 35 anni: dal disastro di Ustica alla tragedia di Vermicino fino all'11 settembre. (La Repubblica (ed. di Palermo), 2.1.2015)
In un’intervista a La Repubblica (ed. di Palermo) del 7.1.2012 Alajmo parla di alcuni suoi progetti, fra i quali La malintesa poesia, un saggio “contro la poesia cruda”.

Il prossimo progetto di Gaetano Savatteri parte da una storia, vera e terribile, narrata nel saggio Camicette bianche di Ester Rizzo, la storia dell'incendio di una fabbrica di abiti a New York nel 1911 in cui morirono 126 donne, di cui 38 italiane, la maggior parte siciliane. «Sarà la ricerca di queste donne dimenticate, mamme, nonne, sorelle perdute in una tragedia». (La Sicilia, 13.1.2015)

Alicia Giménez-Bartlett ha annunciato l'uscita di Sì, ma, un inedito sulla politica («È sempre difficile parlare di politica e ancora di più di un sogno diventato realtà in questo campo. "Si, ma" è un libro abbastanza ironico»). (La Sicilia, 25.6.2013)

Il filosofo di Favara (AG) Fabrizio Tinaglia sta preparando un libro incentrato sulla figura di Andrea Camilleri. Un'opera che al suo interno avrà anche delle novelle inedite dello stesso filosofo.
«Bisogna rendere omaggio ad un grande personaggio della nostra provincia come Andrea Camilleri - afferma l'autore - dedicare a lui un libro, per me, è la cosa più bella dal punto di vista letterario. Un libro è sempre qualcosa di unico e speciale, non passa mai di moda quindi è una dedica unica che dura nel tempo. Da tanto tempo pensavo di scrivere un libro su Camilleri, oggi finalmente sto completando l'opera che sarà unica nel suo genere».
(La Sicilia, 12.1.2011)
«Il nuovo volume - afferma l'autore - non è un saggio scientifico o universitario come lo è stato in passato, ma un libro che rientra nella letteratura per ragazzi, adatto anche per gli adulti. L'importante casa editrice "Il Calamaio", infatti, è specializzata in letteratura per ragazzi. Il libro è stato ritenuto subito di buon livello, semplice nello scritto proprio per essere adatto ai ragazzi, con tutte le caratteristiche per essere inserito in una delle prestigiose collane di narrativa. Sono molto felice, anche questa volta ho profuso molto impegno nella realizzazione di questo libro e i risultati sono arrivati».
(La Sicilia, 20.7.2011)

 

CINEMA, TELEVISIONE E RADIO

 

Sono slittate all'autunno 2017 le riprese del film Il casellante, scritto e diretto da Rocco Mortelliti e tratto dall'omonimo romanzo di Andrea Camilleri. (ViviEnna, 18.8.2017)
Il set sarà a Enna e a Selinunte, dove è stato individuato un casello ferroviario adatto alle esigenze della storia. Protagonisti saranno Alessandra Mortelliti e Alessandro Rugnone; fra gli interpreti anche Gérard Depardieu, Moni Ovadia e Mario Incudine. (ANSA, 21.7.2017)
Per il cast si sono fatti anche i nomi di Manlio Dovì, Nino Frassica, Lino Guanciale, Leo Gullotta, Teresa Mannino.
«Il film parteciperà al Festival di Cannes nel 2018». (da un’intervista a Maurizio Dipietro, Sindaco di Enna, La Sicilia (ed. di Enna), 29.6.2017)
«Mortelliti vuol realizzare l'intera trilogia del fantasy camilleriano. Un progetto importante». E Frassica dovrebbe avere un ruolo da protagonista in tutta la trilogia. (da un’intervista a Nino Frassica, l’Unità, 12.1.2014)
Mortelliti ha anche dichiarato di stare lavorando al progetto di portare sullo schermo Il re di Girgenti. Anche in questo film avrebbe un ruolo da protagonista Nino Frassica. (Dialoghi su cinema e letteratura, Paternò, 27.11.2012)

È prevista per l'autunno 2017 in Sicilia la realizzazione de La mossa del cavallo, una nuova fiction tratta dal romanzo di Andrea Camilleri. Il film verrà trasmesso su Rai Uno, il regista sarà Gianluca Maria Tavarelli. Il cast è in via di definizione.
La produzione rientra in un più ampio progetto della Palomar e della Rai per nuove fiction tratte da romanzi e racconti di Andrea Camilleri. L'annuncio è stato fatto durante gli incontri del Mia, il Mercato internazionale dell'audiovisivo che si è svolto a Roma all'interno della Festa del cinema.
La Palomar, hanno spiegato il produttore Max Gusberti e il presidente Carlo Degli Esposti, sta scegliendo con Camilleri su quali titoli puntare. Si sta pensando a due serie: una tratta dai romanzi storici e l'altra dai racconti più leggeri, ma non c'è una divisione rigida e i titoli si potrebbero mischiare. La messa in onda potrebbe esserci nel 2018, previa approvazione da parte della Rai.
Tra i romanzi storici che potrebbero essere scelti La concessione del telefono, Il birraio di Preston (anche se è complesso da realizzare), Un filo di fumo, La strage dimenticata, La stagione della caccia.
«Da anni stiamo pensando a questo progetto - ha spiegato Gusberti - ma ci sono state difficoltà a causa degli alti costi. Ora stiamo andando avanti. Passione, amore e cronaca sono gli elementi su cui si basano le puntate, quel mix di storia e quotidianità uniti all'ironia e alla fantasia cui ci ha abituati Camilleri che sa raccontare la Sicilia, e la vita, come nessun altro».
(Il Giornale, 24.10.2016)
Il progetto di trasposizione televisiva esiste in effetti da tempo; Carlo Degli Esposti (che ha un accordo in esclusiva con la Rai sulle produzioni televisive tratte dalle opere di Camilleri) vorrebbe coinvolgere diversi registi. Fra i romanzi su cui si potrebbe lavorare, ognuno dei quali potrebbe essere diviso in due puntate, sono stati citati anche Il re di Girgenti e La scomparsa di Patò. (Adnkronos, 4.8.2008, Apcom, 17.10.2008, L'espresso, 10.2009)
Anche Alberto Sironi, il regista del Commissario Montalbano televisivo, ha dichiarato di avere in progetto la trasposizione tv de La stagione della caccia. (Il Venerdì, 3.3.2006)

Il Commissario Montalbano

Andranno in onda su Rai Uno nell'autunno/inverno 2017/2018 i due nuovi episodi del Commissario Montalbano. Si tratta de La giostra degli scambi e Amore (tratto dal racconto omonimo e dal racconto La prova generale).
Sempre confermata la "squadra", con Luca Zingaretti nei panni del Commissario, la regia di Alberto Sironi, la supervisione alla sceneggiatura di Andrea Camilleri e la produzione della Palomar di Carlo Degli Esposti per Rai Fiction.
In Amore fanno parte del cast anche Fabrizio Bentivoglio e Serena Iansiti, ne La giostra degli scambi Sebastiano Lo Monaco e Stella Egitto. (TV Sorrisi e Canzoni, 2.5.2017)
«Abbiamo già in programma di realizzare altri due episodi nel 2018 (Carlo Degli Esposti, Porta a porta, 2.3.2016)
Sono in edicola in allegato con il Corriere della Sera i DVD di tutti gli episodi finora trasmessi.

Il giovane Montalbano

È andata in onda su Rai Uno la seconda serie del Giovane Montalbano.
Andrea Camilleri ha collaborato all'adattamento per la tv con Francesco Bruni, Leonardo Marini e Salvatore De Mola.
A impersonare Montalbano Michele Riondino, regia di Gianluca Maria Tavarelli, produzione della Palomar di Carlo Degli Esposti per Rai Fiction, da un'idea di Max Gusberti.
Cliccare qui per rivedere tutti gli episodi online.
«Il set per "Il giovane Montalbano", che è la mia isola felice, dovrebbe tornare nel 2018 (Michele Riondino, da un'intervista La Repubblica (ed. di Bari), 29.4.2017)

 

TEATRO E MUSICA

Maruzza Musumeci

Riprenderà nell'inverno 2017/2018 la tournée di Maruzza Musumeci, adattamento di Daniela Ardini e Pietro Montandon dal romanzo di Andrea Camilleri, interpretato da Pietro Montandon con la regia di Daniela Ardini e realizzato da Lunaria Teatro. Fra le sedi previste, il Piccolo Teatro di Catania.

 

Il diavolo, certamente

Andrà in scena dall’11 al 28 gennaio 2018 al Teatro Vittoria di Roma Il diavolo, certamente, adattamento teatrale di Claudio Pallottini dai racconti di Andrea Camilleri. Regia Stefano Messina, produzione Attori&Tecnici.

Il casellante

Il casellante, l'Opera tratta dal romanzo di Andrea Camilleri, andrà in scena al Teatro Ariosto di Reggio Emilia il 10 febbraio 2018.

 

APPUNTAMENTI E VARIE

 

Cliccare qui per visualizzare gli appuntamenti della Casa Editrice Sellerio

Cliccare qui per visualizzare gli appuntamenti all'Auditorium della Rai di Palermo / Facebook

La città di Gela (CL) conferirà ad Andrea Camilleri la cittadinanza ad honorem.
L'iniziativa nasce da una lettera che lo scorso settembre è stata inviata al sindaco dallo scrittore e poeta Federico Hoefer, compaesano ed amico d'infanzia di Camilleri con il quale ha un rapporto intenso ancor oggi. Nella lettera al sindaco Hoefer chiede oltre al conferimento della cittadinanza onoraria per Camilleri anche l'intitolazione di una via e di una piazza. Ricorda Hoefer che Camilleri ricevette a Gela nell'aprile 1981 il primo premio letterario della sua carriera per il romanzo Un filo di fumo.
(Accènto, 24.1.2017; La Sicilia (ed. di Caltanissetta), 25.1.2017; Accènto, 18.5.2017)

 

Last modified Wednesday, August, 23, 2017